10 Benefici scientifici della Meditazione

Condividi
7

Come la Meditazione può fare bene a mente, corpo, spirito.

La Meditazione è una pratica che coinvolge mente e corpo che permette di sviluppare attenzione, concentrazione, consapevolezza, calma, serenità.
Essa ha antiche tradizioni orientali, ma a partire dagli anni ‘50-’60 ha cominciato a diffondersi anche in Occidente e ad essere indagata scientificamente nei suoi meccanismi di azione e nei suoi molteplici benefici.

Nel tempo le ricerche in ambito clinico e medico si sono susseguite e perfezionate tramite tecniche di indagine sempre più raffinate e all’avanguardia.
A seconda dei diversi tipi di Meditazione possono esserci dei benefici diversi, ma alcuni risultano comuni a ciascuna pratica.

A seguire 10 benefici scientifici derivanti dalla pratica della Meditazione:

  1. Le malattie contagiose: la pratica meditativa aumenta l’attività delle difese immunitarie, rende meno suscettibili ad attacchi batterici e virali e nel caso in cui ci si ammala i tempi di guarigione sono più veloci rispetto a chi non medita
  2. Le malattie croniche: la pratica della Meditazione permette di percepire meno il dolore e di conseguenza di essere anche meno coinvolti nella sofferenza mentale ed emotiva che ne deriva
  3. Il cervello: la pratica costante della Meditazione cambia le connessioni neurali in modo permanente rendendo gli apprendimenti duraturi, in particolare rafforza le aree deputate all’attenzione, alle emozioni positive e riduce l’attività delle aree dedicate alle emozioni negative
  4. Il lavoro: si è visto che chi pratica costantemente la Meditazione tende ad avere migliori performance qualitative e quantitative nel lavoro, compie meno errori, è più focalizzato, concentrato, perde meno tempo, ha una memoria più efficiente, è più creativo, effettua meno il multitasking
  5. Le emozioni: praticare la Meditazione permette di rafforzare le emozioni positive, pace, serenità, gioia, calma e di ridurre quelle negative, grazie al rafforzamento delle aree cerebrali ad esse dedicate e alla liberazione nel cervello e nel corpo di appositi ormoni
  6. La salute emotiva: la Meditazione permette di ridurre l’incidenza di sintomi legati a stress, ansia, depressione, attacchi di panico, grazie allo sviluppo dell’autoconsapevolezza e del rilassamento psicofisico
  7. La consapevolezza: l’attenzione a se stessi, i propri pensieri, emozioni, sensazioni, consente di incrementare la consapevolezza e la conoscenza di sé, di assumersi le proprie responsabilità e di poter migliorare in tal modo anche la comprensione degli altri
  8. Le relazioni: la coltivazione dell’introspezione, dell’ascolto, della consapevolezza consente anche di ascoltare meglio gli altri, di non giudicarli, di accettarli e di intrattenere con loro relazioni migliori, basati sul rispetto, la collaborazione, la cooperazione
  9. La solitudine: praticare la Meditazione implica lo sviluppo di apertura, senso di connessione con gli altri e col mondo, attenuando le emozioni e le sensazioni associate alla solitudine
  10. La compassione: tutte le Meditazioni ed alcune nello specifico (es. Metta) consentono in modo particolare di sviluppare apertura del cuore, compassione, calore, vicinanza, amore verso se stessi, le persone care, gli amici, i nemici, il mondo.

Inoltre, la Meditazione può essere utile per ridurre la dipendenza da alcool, cibo o altre sostanze, può aiutare a riequilibrare il ritmo sonno-veglia e superare i sintomi dell’insonnia, può diminuire il rischio di essere vittime di malattie cardiovascolari, compreso l’infarto, del morbo di Alzheimer, aumenta l’aspettativa media di vita, riduce l’impatto delle malattie croniche e a carattere infiammatorio, può alleviare i sintomi di ansia, artrite reumatoide, sindrome del colon irritabile, psoriasi, sindrome premestruale, fibromialgia.

La Meditazione non rappresenta la panacea di tutti i mali, non può essere il sostituto dei altre forme di terapia medica o psicologica, ma può rappresentare un utile ed efficace completamento. Essa è relativamente semplice da apprendere, da praticare, in qualsivoglia momento e contesto. E’ priva di sostanziali controindicazioni, anche se delle cautele vanno prese in caso di persone affette da psicosi, schizofrenia per le quali non è del tutto consigliata.

Può essere appresa a qualsiasi età, non implica convertirsi ad alcune fede religiosa, pur avendo un fondamento spirituale, non servono particolari doti né abilità psicofisiche.
Si può imparare e praticare a qualsivoglia età, da bambini, da adulti, da anziani.

Oggi un numero crescente di aziende, scuole e ospedali ha inserito dei programmi di training alla Meditazione consentendo a chiunque lo desideri di godere dei benefici di questa pratica millenaria e che oggi la scienza ha dimostrato essere estremamente salutare.

Se anche tu vuoi godere di tutti i benefici della Meditazione, iscriviti subito a Vita Vera® Meditazione.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Condividi
7

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *