Il futuro, le macchine e l’essere umano

Condividi
7

Molti prospettano un futuro più o meno reale o di fantasia dove l’essere umano sarà sostituito dalle macchine.
Ma questo può essere possibile solo se l’essere umano continuerà a vagare nel suo sonno, nella sua meccanicità.
Come una macchina appunto.

Solo tutto ciò che è meccanico potrà essere sostituito dalle macchine e inutile lamentarsi: le macchine, le cose meccaniche le fanno meglio.
Ben venga che la meccanicità sia attuata da macchine. Lasciamo all’essere umano il suo posto, ben più dignitoso.

Il problema è che di persone meccaniche ne ho conosciute parecchie. Meccaniche ed attaccate al loro vivere (o forse sarebbe meglio dire morire?) in modo meccanico.

La meccanicità è sotto certi versi comoda, lo so, perché è deresponsabilizzante è “facile”.
Per vivere in modo meccanico infatti, non c’è bisogno di alcun guizzo di iniziativa, di sentire, di pensare, di avere un cuore.

Ma se tieni al tuo posto di lavoro, al tuo futuro, occorre che diventi umano.
Sono i tempi che ce lo chiedono, perché se c’è una cosa che non potrà mai essere sostituita dalle macchine è proprio l’umanità, la creatività, il talento e soprattutto il cuore

Condividi
7

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *